lunedì 7 maggio 2007

L A S T O R I A
A C T E B I S (135 dipendenti)

17 Ottobre 2006

Canale: "Mercato & Strategie"Actebis Italia e Umd, doppio passo di Esprinet
Autunno denso di novità per il colosso della distribuzione IT. La società di Nova Milanese ha annunciato di aver rilevato il 100 per cento del distributore spagnolo Umd e, soprattutto, la clamorosa acquisizione della filiale italiana di Actebis

03 Novembre 2006
Esprinet: vicino perfezionamento acquisizione Actebis Finanzaonline.com - /11:32Il gruppo Otto, azionista di controllo di Actebis Holding, ha dato il via libera all’acquisizione del 100% del capitale di Actebis Computer Italia da parte di Esprinet. Lo rende noto, in un comunicato, la stessa società distributrice di informatica ed elettronica di consumo, dopo che lo scorso 17 ottobre aveva già annunciato la stipulazione di un accordo vincolante per l’acquisizione. Il perfezionamento della transazione resta ora subordinato unicamente all’approvazione dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato.

15 Dicembre 2006
Conclusa l’acquisizione di Actebis
Esprinet ha comunicato di aver portato a termine l’acquisizione del 100% del capitale di Actebis Computer.
, crn


21 Dicembre 2006
A quasi tutti i dipendenti Actebis vengono imposti lunghi periodi di ferie, in attesa che inizino dalla seconda metà di gennaio i corsi di formazione che precederanno gli eventuali trasferimenti e ricollocamenti nelle sedi Esprinet. Alcuni dipendenti andranno anche in negativo di ferie.

02 Febbraio 2007
Il magazzino di Actebis termina ogni attività; già dall'inizio di gennaio trasferiva soltanto merce nel magazzino Esprinet; ora TUTTA la merce, gli strumenti e le strutture sono state trasferite in Esprinet.
Il magazzino Actebis Tra qualche giorno verrà momentaneamente chiuso per motivi di "sicurezza". I dipendenti del magazzino ricevono una comunicazione che li posiziona immediatamente in ferie fino al totale esaurimento del maturato anno precedente ed al rientro saranno trasferiti a Cambiago.

19 Febbraio 2007
Nell'incontro con RSA e O.O.S.S. la Direzione di Esprinet dichiara 30 esuberi e abbandona il tavolo negoziale rompendo la trattativa.


26 Febbraio 2007
Sciopero e manifestazione dei dipendenti ACTEBIS a Milano, in difesa dei posti di lavoro.
Esprinet tempestivamente rende ufficialmente nota una smentita riguardo la dichiarazione degli esuberi.

01 Marzo 2007
Anche la sede degli uffici di Caleppio di Settala, come è successo un mese prima per il magazzino viene momentaneamente chiusa per motivi di "sicurezza".
I dipendenti vengono trasferiti a Nova e Cambiago.

Maggio 2007
Ad oggi i dipendenti ex-Actebis rimasti in Esprinet sono meno della metà!!!
Di questi una parte è adibita a mansioni professionalmente differenti da quelle di origine se non addirittura inferiori, un' altra parte, circa una quindicina, sono ancora non operativi e quindi non ricollocati; dall'inizio di Marzo partecipano a corsi di formazione con non meglio precisata finalità, senza avere tra l'altro alcuna informazione da parte di Esprinet (fatta eccezione su eventuali quantomeno esigui incentivi all'esodo proposti individualmente) su ciò che sarà il loro futuro professionale.

Il giorno 10 maggio ci sarà un incontro con la Direzione Esprinet che avrà come odg aggiornamenti sull'affitto d'azienda.
Dopo più di 200 giorni dal famoso annuncio del 17 ottobre 2006 ci auguriamo che sia arrivato davvero il momento della chiarezza per tutti i dipendenti ex-Actebis!

10 commenti:

Charles Bronson ha detto...

Questa agonia è durata fin troppo ed è ormai ora di tirare le somme, arriviamo al dunque nell'incontro del 10.

O integrano i dipendenti col fine di inserirli nel migliore dei modi possibili, rispettando quindi le professionalità o in alternativa che mettano sul piatto un'incentivo all'esodo che sia serio e rispettoso!

Anonimo ha detto...

Con ovvia scaletta sulle priorità si può sapere qualcosa anche sul rimborso chilometrico?
Visto che in Esprinet alcuni dipedenti hanno una voce in busta, piccola o limitata che sia, ma almeno è qualcosa che contribuisce alle spese per il viaggio, vorremmo capire se si può contrattare una cifra anche per gli ex-actebis.

RSA Actebis ha detto...

Ieri 10 maggio si è tenuto in S. Babila a Milano, presso lo studio
legale che segue Esprinet s.p.a. nelle relazioni sindacali un
incontro
tra Direzione Esprinet e Rsa-O.O.S.S.

All'odg al punto 1 l'applicazione di sistemi di controllo personale
nel magazzino di Cambiago ed al punto 2 aggiornamenti sull'affitto
d'azienda di Actebis.

Su richiesta delle O.O.S.S. è stato invertito l'ordine degli
argomenti
e si è parlato prioritariamente del punto 2.

L'azienda ha annunciato che l'affitto d'azienda si tramuterà in
acquisto e che quindi tutti i dipendenti ex Actebis avranno una
collocazione in Esprinet, ciò include il gruppo di Cambiago
attualmente
non operativo che l'azienda precisa essere attualmente inserito in un
piano di formazione.
I tempi per la chiusura dell'operazione sono ancora incerti e quindi
non c'è stata nessuna conferma a riguardo sulle voci che parlano
della fine del mese di giugno.

Le O.O.S.S. hanno chiesto un'apertura al dialogo ed alla
contrattazione finalizzata al raggiungimento di un accordo quadro su
temi come l'identificazione di parametri oggettivi ed uguali per
tutti
da utilizzare per l'applicazione di un contributo economico a tutti
quei lavoratori che avessero l'onere di affrontare le spese e i
disagi
di una distanza chilometrica elevata per raggiungere il posto di
lavoro, la politica retributiva rispetto ai premi per obiettivi,
buoni
pasto e tutti quegli elementi che a fronte delle varie acquisizioni
attualmente sono motivo di diversità fra i dipendenti.

L'azienda ha fatto sapere che per quanto riguarda la possibilità di
un
contributo economico è disponibile a prendere in esame, ma in maniera
assolutamente individuale e a propria discrezione, tutte le
situazioni
personali che i dipendenti vorranno sottoporre per quanto riguarda i
disagi di una distanza chilometrica elevata per raggiungere il posto
di
lavoro e a darne riscontro positivo nei casi, qualora vi fossero, che
riterranno oggettivamente gravosi.
Per quanto riguarda quindi la possibilità di iniziare una vera e
propria relazione sindacale che porti ad un'integrazione del ccnl al
fine di migliorare le condizioni generali dei dipendenti e ad
armonizzare le diversità tra i dipendenti l'azienda si sottrae a
priori
ribadendo fermamente la volontà di gestire autonomamente ed a propria
discrezione, come è sempre accaduto, queste problematiche.

L'azienda ha dichiarato che si rende disponibile a proporre
individualmente incentivazioni ai lavoratori che a fronte di queste
ed
altre problematiche ritenessero impossibile la continuazione del loro
rapporto di lavoro alle dipendenze di Esprinet.
Si è resa disponibile inoltre ad estendere la possibilità di un
eventuale accordo di questo tipo ad una collettività di dipendenti,
su
base volontaria.
Le Rsa e le O.O.S.S. hanno comunicato che a riguardo sentiranno nei
prossimi giorni le impressioni e le eventuali disponibilità dei
lavoratori.

Per quanto riguarda la richiesta di accordo fatta alle rsa da parte
di
Esprinet sulla necessità di utilizzare dei sitemi di controllo
personale nel magazzino di Cambiago, come quelli in realtà già
presenti
nella struttura, la proposta delle O.O.S.S. riguarda la possibilità
di
utilizzare in alternativa ai suddetti sistemi proposti dall'azienda,
che vengono ritenuti molto pesanti, un sistema imparziale così come
previsto anche dallo statuto dei lavoratori.

In conclusione le O.O.S.S. hanno fortemente ribadito la disponibilià
al confronto e, vista anche la realtà aziendale, la necessità
reciproca di iniziare con Esprinet una relazione sindacale concreta
sui
temi di cui sopra, finalizzata ad un miglioramento generale delle
condizioni dei lavoratori.

Anonimo ha detto...

per chi fosse interessato io sto cercando nuovi collaboratori. ho mantenuto lo stesso numero che avevo in actebis.

ciao a tutti


Nando

Anonimo ha detto...

Nando ti faranno santo

Anonimo ha detto...

sai chi è rimasto...contattaci tu...rendiamola più ufficiale. ti pare?

Anonimo ha detto...

Ma smettiamola

Anonimo ha detto...

Nando portati la Simona

Anonimo ha detto...

portaci tutti...

Anonimo ha detto...

ciao,
santificazioni a parte le posizioni aperte sono :
1 sales support (questa oramai assegnata al 99,9 %, ma a settembre dovremmo riaprirne una seconda)
1 sales inside forte con esperienza.

A dire il vero non so bene chi sia rimasto, vi assicuro che per chi sta fuori oramai riuscire ad avere vostre informazioni non e' semplicissimo !

portarvi tutti ? magari! per ora siamo in 8 ex ... si fa quel che si puo' !!!

:-)

Nando